Le Voci di dentro-la Napoli sommersa

Sabato 25 aprile alle ora 18.30, presso gli spazi di Lineadarte Officina Creativa , inaugura "Fotografica " la prima di cinque eventi del progetto "Le voci di dentro -la Napoli sommersa "questa prima manifestazione vedrà protagonista il linguaggio fotografico e gli artisti Emanul Tosi, Gennaro Ippolito ,Pasquale Sica e Tommaso Tucci .Un interessante ed intrigante percorso fatto di personali e diversificate narrazioni -visive. Un viaggio nella diversità espressiva , figlia indiscussa che fervida creatività partenopea
Le Voci di dentro-la Napoli sommersa



Le Voci di dentro-la Napoli sommersa è una rassegna rivolta ai soli artisti partenopei o ad artisti che operano sul territorio cittadino,gli artisti verranno di volta in volta selezionati da una commissione interna all'associazione o invitati direttamente dagli ideatori e curatori del progetto Gennaro Ippolito e Giovanna Donnarumma, soci fondatori dell'Associazione Lineadarte Officina Creativa.

Perchè le Voci di dentro ?.. sappiamo e questo non è retorica!! che Napoli ha tanta voglia di dire e di farsi ascoltare, l'arte è oggi più di ieri è un veicolo per il riscatto culturale sociale ed etico di questa città!! queste sono le " Voci di dentro",le voci di dentro per lasciar parlare chi questa realtà la respira ogni istante perchè da questa ambiguità tra sogno e realtà è coinvolto, fare arte e cultura in questa difficile ma altrettanto fervida e schizofrenica realtà creativa metropolitana è il nostro essere promotori di una realtà intrigante ricca di bellezza e di poetica esistenza.

La Napoli sommersa , perchè purtroppo ancora oggi a Napoli fare cultura e fare arte contemporanea sembra che sia una prerogativa di pochi eletti , cosa che in realtà non è!! visto l'enorme numero di artisti che operano in città , siamo un enorme magma creativo pronto ad eruttare.

Sommersi solo perchè non visibile e non perchè inesistenti non perchè privi di un canto di una ode o di una ballata!!

Questo è il nostro modo di darci visibilità!! facendo un percorso inverso dal basso verso l'alto, dalle viscere alla bocca, per estrarre una città, portare alla luce una metropoli che si concede a pochi ,una Napoli rilevata da chi la guarda con gli occhi della purezza e della castità evocativa e si fa coinvolgere dal suo sublime richiamo.

La Rassegna si snoderà in cinque eventi dove saranno protagonisti assoluti gli artisti che di volta in volta si confronteranno nei diversi linguaggi visivi ed espressivi dalla pittura alla videoarte.



Lo slogan ufficiale della rassegna sarà:
“Non una lode alla città morta ...ma un inno alla città viva!!!!”

Unordered List